Un evento… Mondiale!

L’attesa. L’attesa di un evento, piccolo o grande che sia, rende tutto un po’ più magico.
Magico come le “Notti magiche” di Italia ’90, che forse lo sono state molto più a Berlino 2006. E quest’anno sarà Brasile e, come per ogni evento che si rispetti, sta salendo la febbre da mondiale.

Via alle prime polemiche per i pre-convocati di Prandelli, alle dispute sul codice etico applicato ad intermittenza, alle chiacchere da bar sul possibile schieramento degli azzurri: tra un caffè e l’altro si assiste alle prime trasformazioni di gente comune in CT della nazionale.

Perché per i grandi eventi funziona così: tutti ne parlano prima, tutti ne parlano durante, tutti ne parlano dopo. “Bene o male, l’importante è che se ne parli”?
Non sempre. Per i Mondiali magari sì, per un evento privato, magari organizzato da voi, meglio che se ne parli solo bene.

banner_468x60_eventi

Non pensate che i paragoni di un Mondiale con un evento privato – un matrimonio piuttosto che una festa di anniversario aziendale – siano fuori luogo: certo che difficilmente un altro evento avrà la stessa attenzione mediatica, certo che i fattori da considerare saranno infinitamente minori… ma una buona organizzazione sta alla base di tutti i tipi di evento. La cura di ogni minimo dettaglio, l’attenzione a non lasciare nulla al caso.
Perché l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, la dimenticanza in agguato. Un buon organizzatore di eventi deve essere sempre preparato e sempre pronto.
Per rimanere in tema e utilizzare una metafora calcistica, immaginate questa scena: due squadre entrano in campo, stadio pieno, telecamere puntate, arbitro pronto al fischio d’inizio e… manca il pallone. Assurdo vero? Dimenticare il vostro portatile con la presentazione ad una conferenza organizzata da voi,  lo è meno ed è (probabilmente) molto più grave per voi!

Noi di Factory School ci occupiamo di formazione… ma non certo calcistica. Schieramenti e tattiche li lasciamo a mister ufficiali e non, noi continueremo ad occuparci di formazione professionale e aggiornamento: l’organizzazione eventi necessita di una preparazione specifica e altamente qualificata!